Un incendio di probabili origini dolose è divampato in un
canneto che si trova all’interno dell’oasi marina protetta di Torre Guaceto
(Brindisi). L’allarme è scattato intorno alle 15. Il personale del Consorzio di
Gestione dell’area protetta stava svolgendo l’attività di monitoraggio
abituale, quando l’attenzione di un’unità è stata attratta da una densa coltre
di fumo.  Arrivati sul posto, gli uomini di turno hanno scoperto che le
fiamme stavano divorando il canneto. Sul posto c’erano alcune persone,
braccianti, che, secchi d’acqua alla mano, stavano cercando di domare il rogo.
Alla vista del personale del Consorzio, questi sono scappati via. L’ipotesi
è che le persone fuggite al sopraggiungere del personale dell’ente gestore
stessero distruggendo rifiuti in plastica con l’impiego del fuoco e che questo
si sia propagato fino a sfuggir loro di mano. Indagini sono in corso per
individuare eventuali responsabili

Spread the love