Secondo giorno di lavori presso il
sottopasso di santa Fara che anche stasera sarà interdetto al transito
veicolare e pedonale in ambo i sensi di marcia dalle ore 22.00 fino alle
ore 06.00 di domani mattina. La chiusura si è resa necessaria per consentire
alla ditta esecutrice dei lavori di rimontare le pompe di
aspirazione, rigenerate e pulite, nella zona del sottopasso.

Questa mattina invece sono state
consegnate e installate le grandi vasche di trattamento delle acque pluviali,
allocandole negli scavi realizzati nei pressi del santuario
di Santa Fara.

 

 Le vasche serviranno a realizzare i
trattamenti di disabbiatura e disoleatura della acque, passaggi propedeutici al
successivo smistamento in ulteriori due pozzi anidri che saranno realizzati nei
prossimi giorni proprio nelle vicinanze delle vasche per smaltire le acque nel
sottosuolo, in modo che le acque, copiose, che oggi ruscellano lungo via Torre
Tresca riversandosi nel sottopasso, possano essere intercettate e smaltite
prima che giungano su via Generale Bellomo. Sempre nei prossimi giorni verranno
anche installate le tre caditoie del tipo a nastro, che interesseranno strada
Torre Tresca per l’intera larghezza stradale, che serviranno ad intercettare
l’acqua che copiosamente, specie in occasione delle piogge più intense, scorre
superficialmente lungo strada che, occorre ricordare, è una strada con una
lunga estensione ed è completamente prima di fogna bianca.

Queste lavorazioni, la vasca, le caditoie
e i due ulteriori pozzi anidri, saranno realizzate in un altro punto di via
Torre Tresca, in prossimità del sottopasso della tangenziale di Bari, in modo
da intercettare altre acque che provengono da monte.

 

 

Spread the love