Spesso quando ci si trova a dover arredare un bagno piccolo e stretto non si sa bene come muoversi e
le idee tendono a scarseggiare. La difficoltà in questo caso è quella di porre
tutti gli elementi necessari per garantire il benessere di coloro che devono
usufruire della toilette, senza però sovraccaricare l’ambiente. Ecco, quindi alcuni consigli utili per valorizzare
al meglio anche i bagni di dimensioni ridotte.

Limitare l’ingombro
delle porte

In caso di bagni piccoli e stretti è necessario cercare limitare l’ingombro delle porte,
ovvero evitare che esse si aprano verso l’interno, riducendo lo spazio
utilizzabile per la mobilia o per la collocazione dei sanitari. Per guadagnare
centimetri utili, quindi, è bene scegliere soluzioni
scorrevoli o a scomparsa, in grado di sparire all’interno delle pareti o di
scivolare sulle superfici murarie. In commercio, del resto, è possibile trovare
numerose aziende che si occupano proprio di ridurre lo spazio occupato dalle
porte, attraverso la riproposizione di soluzioni all’avanguardia ed
estremamente discrete. I materiali che si possono utilizzare sono veramente
numerosi, ma i più gettonati sono il
vetro e il legno, che conferiscono calore agli ambienti. É possibile
giocare anche con le tinte, creando interessanti ed eccentrici abbinamenti con
la mobilia o con gli accessori posti all’interno della stanza da bagno. In
questi casi è bene essere creativi e
farsi consigliare da esperti del settore.

Mobili e sanitari
sospesi

Solitamente, i bagni
piccoli e stretti risultano poco luminosi. Per ovviare a questo tipo di
problema è possibile optare per mobili e sanitari sospesi, ovvero che non toccano
terra. Così facendo viene garantita
continuità al pavimento e l’ambiente non appare congestionato e troppo
carico. Tra l’altro, tali soluzioni consentono
di facilitare le operazioni pulizia, poiché permettono di raggiungere anche
le zone normalmente coperte o celate alla vista. Tuttavia, qualora non sia
possibile optare per water, bidet e lavabi sospesi, conviene scegliere sanitari
dal design ergonomico.
Particolarmente adatti sono quelli di dimensioni ridotte e dalle forme
arrotondate, poiché non vanno ad esasperare gli ambienti piccoli.

Soluzioni accattivanti
e multifunzione

Avere un bagno piccolo non significa per forza dover
rinunciare ad accessori che potrebbero rendere piacevole la permanenza in
questo particolare ambiente della casa. Se è vero, infatti, che nelle stanze da
bagno poco estese e strette è meglio non installare vasche da bagno, ma optare
per box doccia, è comunque possibile scegliere soluzioni confortevoli, in grado di riprodurre le sensazioni di
benessere generare dai centri wellness. Anche se lo spazio non è dei migliori,
quindi, è possibile pensare di installare una cabina idromassaggio, magari multifunzione. Le possibilità al
riguardo sono veramente infinite e permettono di sbizzarrirsi con i materiali,
così da trovare un accordo con lo stile riproposto nel bagno. Lo stesso
discorso può essere fatto con le specchiere:
accessori irrinunciabili, ai quali è possibile integrare mensole e sportelli
per contenere asciugamenti o prodotti per l’igiene personale. Utili sono anche
gli accessori mobili, ovvero che
possono essere spostati con facilità, in quanto possono essere adattati a
seconda delle esigenze. Così via libera a scale che diventano porta salviette e
a cassettiere dotate di rotelle. 

Spread the love