Questo
pomeriggio l’Inail, proprietaria dell’immobile di via Nazarianz, sede del
tribunale penale, ha trasmesso ufficialmente al Comune di Bari la richiesta di
proroga per i termini dello sgombero del palazzo. Come
annunciato dal sindaco Decaro, solo a fronte di una richiesta ufficiale da
parte della proprietà o del locatario, sollecitata ancora poche ore fa, il
Comune avrebbe esaminato la possibilità di prorogare i termini dello sgombero
del palazzo di via Nazarianz.

“Finalmente
è arrivata la richiesta di proroga auspicata da diverso tempo –
spiega Decaro -. Ora i tecnici del Comune si metteranno al lavoro per
valutare le eventuali misure cautelative per concedere più tempo per il
trasloco degli uffici giudiziari. Mi auguro che il Ministero ora voglia
cogliere questa opportunità per accelerare i tempi delle decisioni e
individuare presto un nuovo immobile dove trasferire la sede del tribunale
penale”.

Spread the love