La giunta comunale ha approvato una serie
di provvedimenti propedeutici alla variazione del Piano triennale delle opere
pubbliche (2018-20), che sarà discusso in Consiglio comunale lunedì prossimo. Tra
questi è stato approvato lo studio di fattibilità, dell’importo complessivo di
950mila euro, che riguarda la seconda tornata dell’accordo quadro per la
riparazione e adeguamento degli impianti di videosorveglianza, nell’ambito del
quale saranno installate altre 100 nuove telecamere su tutto il territorio
cittadino.

Particolarmente corposo il numero di
delibere che riguardano il settore Urbanizzazione primarie, con 10
provvedimenti approvati per un totale di 25 milioni di euro, per altrettanti
lavori di manutenzione straordinaria, riqualificazione e sistemazione di strade
e marciapiedi, due per ogni Municipio cittadino: gli interventi saranno
appaltati entro la fine dell’anno nella formula dell’accordo quadro, che
garantisce una maggiore flessibilità di esecuzione con la possibilità di lavori
rapidi e in risposta alle segnalazioni provenienti da Municipi e cittadini. Si
tratta di manutenzioni straordinarie con cui si potrà dare seguito a molteplici
sistemazioni stradali attese da anni, oltre che al completamento
dell’asfaltatura di alcune strade interessate dalla posa della fibra ottica,
dove Open Fiber ha effettuato nuove pavimentazioni per metà delle carreggiate.

È stato approvato, inoltre, uno studio di
fattibilità per la riqualificazione e l’incremento del verde cittadino per il
biennio 2019/2020, per il quale è stato stanziato un importo di 560mila euro.
Anche in questo caso si è optato per la formula dell’accordo quadro.

È stata anche approvata la progettazione
preliminare per la riqualificazione e la manutenzione della fognatura bianca
cittadina e degli impianti di irrigazione: questo accordo quadro, valido per il
2019, comporta un incremento di 500mila euro rispetto al precedente appalto
attualmente in corso, per un importo totale di un milione e 600mila euro.

Un ulteriore studio di fattibilità è stato
approvato in merito ai lavori di completamento e di riqualificazione di
piazzetta dei Papi, a Poggiofranco: si tratta di un intervento già previsto,
dell’importo di 400mila euro, che andrà in gara entro l’anno e verrà integrato
con ulteriori opere da 120mila euro indispensabili per consegnare completamente
rinnovata questa importante piazza del Municipio II.

Tra i provvedimenti odierni, vi sono anche
i lavori di adeguamento del sottopasso Giuseppe Filippo, in viale Pasteur, il
cui studio di fattibilità è stato aggiornato nell’importo a seguito di alcuni
approfondimenti tecnici: per questo lavoro, che sarà oggetto di gara entro la
fine dell’anno, è in corso anche  la redazione del progetto esecutivo
per  250mila euro. Nell’ambito dei lavori verranno rimossi i vecchi
pannelli trasparenti, sarà rifatto l’impianto di illuminazione a servizio del
passaggio pedonale, installate telecamere e riqualificati prospetti e parti
edili.

Un altro intervento importante, da
finanziare attraverso il PON Metro, interessa la pubblica illuminazione e la
videosorveglianza cittadine, con il rifacimento e l’estensione degli impianti
esistenti in chiave più tecnologica nei giardini, nelle piazze e nelle strade.
Tra le aree interessate, la zona della Fiera del Levante, il Villaggio Trieste
e strada del Tesoro, che collega il San Paolo a San Girolamo e Fesca, e tanti
altri assi viari rilevanti, in ingresso e uscita dalla città, oppure
collegamenti fra quartieri e Municipi. Per queste opere, da realizzarsi tramite
accordo quadro, è previsto un investimento di un milione e 600mila euro.

La giunta ha approvato, inoltre, lo studio
di fattibilità dei lavori di adeguamento della scuola materna “Diomede
Fresa”, a Bari vecchia, con la realizzazione di un nuovo asilo nido
comunale al piano terra dell’istituto, per un importo di 439mila euro.

Prevista anche la riqualificazione del
giardino “Peppino Impastato”, a Catino, il cui progetto definitivo è
stato aggiornato con nuove lavorazioni, per un importo complessivo di un
milione e 550mila euro (il precedente ammontava a un milione): oltre alla
sistemazione dell’area verde, infatti, si procederà a realizzare il recapito
finale del tronco di fogna bianca, eseguito in corrispondenza di via Nicholas
Green oltre vent’anni fa e mai entrato in funzione, dotandolo di vasche di
trattamento delle acque, di pozzi anidri e di una riserva idrica per
l’irrigazione del prato e delle alberature del nuovo giardino.

Infine, è stato approvato il progetto esecutivo
di riqualificazione di piazza Diaz, a Ceglie del Campo, un’opera
particolarmente attesa dai residenti che è stata integrata con nuovi lavori al
fine di garantire un intervento complessivo omogeneo, che prevede anche
l’abbattimento di un vecchio manufatto in cemento; l’importo complessivo
ammonta a 350mila euro.

 

Spread the love