La ripartizione Servizi alla persona ha pubblicato un
avviso per creare una short list di interpreti e mediatori
linguistico-culturali, al fine di favorire l’accoglienza, l’orientamento e
l’accompagnamento delle persone migranti ai servizi territoriali. Gli elenchi
avranno validità sino al 31 dicembre 2019.

 

Per potersi candidare è necessario possedere i requisiti
indicati nel bando disponibile a questo link e in particolare la qualifica di mediatore
culturale, comprovata esperienza pluriennale come mediatore culturale acquisita
mediante rapporti di collaborazione con la pubblica amministrazione; laurea in
lingue moderne o in mediazione linguistica; attestato di livello C1 di
conoscenza della lingua.

 

Gli interessati dovranno trasmettere le proprie
candidature, complete della documentazione richiesta dal bando, entro il 20
gennaio 2019 secondo le seguenti modalità:

•          a
mano, o a mezzo del servizio postale, all’indirizzo: Comune di Bari,
ripartizione Servizi alla persona, piazza Chiurlia 27, 70122 Bari. Farà fede la
data di ricevimento del plico. Non saranno accettate domande pervenute oltre
l’orario di apertura al pubblico degli uffici nell’ultimo giorno. Sulla busta
deve essere riportata la seguente indicazione: “Avviso pubblico per la
costituzione di una short list di mediatori culturali per la ripartizione Servizi
alla Persona per l’anno 2019”

•          a
mezzo PEC all’indirizzo: serviziallapersona.comunebari@pec.rupar.puglia.it.
Farà fede la data e l’ora d’invio della PEC.

Il rup (responsabile unico del procedimento) è la
dottoressa Mariagabriella Losacco, tel. 0805772501 – mailm.losacco@comune.bari.it, a cui è
possibile rivolgersi per chiarimenti. 

 

Spread the love