Dopo avere avuto un rapporto
sessuale a pagamento con una transessuale, l’ha picchiata con calci e pugni,
colpendola anche con una pedana in legno. Subito dopo le ha sottratto 50 euro,
il cellulare, una parrucca e le chiavi dell’auto. Infine si è fatto raggiungere
da un amico con cui ha legato e rinchiuso la transessuale nel bagagliaio di
un’auto per poi scaricarla in aperta campagna nel Foggiano. Nei confronti dei
responsabili dell’aggressione, un 49enne e un 39enne, gli agenti del
commissariato di Manfredonia hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare
ai domiciliari, emessa dal gip del Tribunale di Foggia, Roberto Scillitani, con
l’accusa di rapina e sequestro di persona.
    Stando a quanto denunciato dalla vittima,
la sera del 12 agosto scorso la transessuale ha consumato un rapporto sessuale
a pagamento con il 49enne. Nel corso della serata l’uomo avrebbe consumato un
mix di droga e poi avrebbe contattato l’amico per legare la vittima nel
bagagliaio di un’auto.

Spread the love