Matera è “un simbolo del
Mezzogiorno italiano che vuole innovare e crescere, sanando fratture e
sollecitando iniziative”. E’ uno dei passaggi dell’intervento del
presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in chiusura della cerimonia di
inaugurazione di Matera Capitale europea della Cultura 2019. Matera, ha
aggiunto, “è simbolo anche dei vari Sud d’Europa, così importanti per il
Continente, perché nel Mediterraneo si giocheranno partite decisive per il suo
destino e per quello del pianeta”. Per il capo dello Stato, “la
cultura costituisce il tessuto connettivo della civiltà europea. Non cultura di
pochi, non cultura che marca diseguaglianza dei saperi – e dunque delle
opportunità – ma cultura che include, che genera solidarietà; e che muove dai
luoghi, dalle radici storiche”. La serata, aperta dall’Inno alla gioia e
suggellata dai fuochi d’artificio, è stata condotta da Gigi Proietti.

Spread the love