Un uomo di circa 60 anni si è
barricato per circa un’ora nell’abitazione dell’anziana madre, minacciandola
con una pistola risultata poi essere scarica. È accaduto a Foggia. Stando a
quanto riferito dagli investigatori i due avrebbero avuto prima un’accesa discussione,
poi il figlio, provato psicologicamente, avrebbe estratto l’arma puntandola
contro la mamma e minacciandola di morte. Sono state le urla della donna ad
allertare i vicini che, a loro volta, hanno chiamato i soccorsi. Sul posto sono
intervenuti poliziotti e Vigili del Fuoco.
    I poliziotti, con l’ausilio di una scala
mobile hanno raggiunto l’appartamento dove si trovavano l’anziana donna e il
figlio. Una volta fatta irruzione, sono riusciti a disarmare e ad immobilizzare
l’uomo. I poliziotti hanno accertato che la pistola era scarica e mancante di
alcune parti. In casa sono arrivati anche gli operatori del 118 che hanno soccorso
la madre in forte stato di choc. I due sono stati accompagnati in ospedale ed
affidati alle cure dei sanitari.

Spread the love