Si è conclusa in Puglia la XX edizione del Campionato
invernale vela d’altura Città di Bari, tradizione ormai irrinunciabile per la
città e per i suoi velisti, ma anche per tutti quelli che arrivano dalle altre
province per partecipare. Cinque le giornate di regate portate a
termine sulle sette previste con trentacinque le imbarcazioni iscritte
provenienti da tutta la regione divise tra altura, minialtura e classe
amatoriale.

Vincitori del XX campionato invernale “Città di Bari”
nell’altura, per la classe Crociera-Regata Morgan IV di Nicola De Gemmis (CC
Barion) con Mario Zaetta al timone (LNI Bari), seguita da Obelix di Giuseppe
Ciaravolo (Cus Bari) e Pervinca di Cosimo Ostuni (LNI Monopoli) con Andrea
Micheli (CV Bari) al timone. Sempre in altura, per la classe Gran Crociera la
classifica è composta da Gaios di Amoroso e De Vanna (Cus Bari), Machi di
Angelo Dinarelli (LNI Bari) e Cecilia di Simon Proctor (LY Town YC). Passando
alla Minialtura il terzetto vincente vede in testa Nellaria di Vito Laforgia (CN
Bari) con Fabrizio Buono al timone (CV Bari), con alle spalle Yellow Bee
di Andrea Algardi (CN Bari) e Uaua di Rubino Vincenzo (CV Bari). Tra
i Surprise il primo classificato è sempre Nellaria, seguito da Uaua e da Cocò
di Antonello Natuzzi con Marco Magrone al timone (CN Bari). In ultimo le due
classi amatoriali: per la B primo classificato è Oi Tirsenoi di Mauro Domenico
Loperfido con al timone Antonio Riccardo (LNI Bari), seguito da Kairos di
Giulio Ranieri (Cus Bari) e Patti Chiari di Vincenzo Lasorella (LNI Bari). E,
infine, per l’amatoriale C ci sono: Gaia di Massimo Pellicani (CN Bari), Stag
Trek 24 di Michele Zaza (CN Il Maestrale) e Blu Virus di Giovanni Ferrario con
Vincenzo Velati al timone (CN Bari).

Organizzato dai circoli nautici di Bari (CV Bari, CC
Barion, CN Bari, LNI Bari, CN Il Maestrale) con il patrocinio
dell’assessorato allo Sport del Comune di Bari, il campionato si è
presentato al suo pubblico con una formula lunga come era in origine. Non
più regate compresse nei due mesi invernali di febbraio e marzo, come
successo nel recente passato, ma lungo tutto l’inverno, da novembre a
marzo. Iniziato con il più classico degli appuntamenti, il Trofeo Bottiglieri a
cura del CV Bari, l’11 novembre scorso, il campionato è proseguito il 25
novembre e il 24 febbraio con le prove del CN Bari- VI Trofeo Marisabella;
il 9 dicembre e il 10 febbraio con il Trofeo CC Barion Sporting Club;
il 10 marzo con la Coppa CN Il Maestrale e il 24 marzo con la regata
finale affidata alla LNI Bari che tuttavia è stata annullata per assenza
di vento.

“Questo campionato ha segnato un momento importante della
storia della vela pugliese – commentano gli organizzatori -. Ogni anno il
nostro impegno è massimo per proseguire nell’organizzazione di questa
manifestazione sportiva che richiama tanti equipaggi e appassionati. La fatica
è tanta ma alla fine la soddisfazione di riuscire a portare a termine il nostro
proposito, i sorrisi degli amici velisti prendono il sopravvento e ci spingono
a continuare a impegnarci per una nuova edizione, e poi un’altra e poi un’altra. Un
ringraziamento va al comitato di regata, agli ufficiali di regata e alla
giuria, ai posaboe, ai marinai, e a tutti i volontari dello
staff tecnico – organizzativo che hanno contribuito con il proprio impegno
alla riuscita della manifestazione”.

Ed è proprio così. Ogni anno infatti i Circoli
organizzatori del Campionato invernale d’altura di Bari cercano di
migliorare e migliorarsi per offrire servizi e divertimento crescente ai
partecipanti. Tra le novità di questa XX edizione, ad esempio,
c’era la possibilità per gli equipaggi di iscriversi alle
singole manifestazioni (trofei o coppe). La prima è stata il Trofeo Bottiglieri
consueto appuntamento organizzato da 31 anni dal Circolo della Vela Bari con
una premiazione dedicata al termine della giornata di prove. Gli altri circoli
hanno invece scelto di premiare i vincitori nella stessa sera della premiazione
finale. Il prossimo 6 aprile saranno premiati quindi anche i primi classificati
del VI Trofeo Marisabella a cura del CN Bari (Morgan IV per la crociera-regata;
Machi per la Gran Crociera; Extravagance per la Minialtura; Kairos per il
gruppo amatoriale B e Cocò per i Surprise); del Trofeo Barion (Morgan IV e
Machi; Uaua per la Minialtura e i Surprise; Oi Tirsenoi per il gruppo
amatoriale B; Blu Virus per il Gruppo amatoriale C) e della Coppa Il Maestrale
(Morgan IV per crociera-regata; Shamir per la Gran Crociera; Yellow Bee per la
Minialtura; Oi Tirsenoi per il gruppo amatoriale B; Gaia per il gruppo
amatoriale C e Cocò per i Surprise).

Spread the love