Il presidente della
Regione Puglia, Michele Emiliano, ha partecipato questa mattina
all’inaugurazione del reparto di Psichiatria dell’ospedale Santa Maria degli
Angeli di Putignano (Ba). Con Emiliano, il direttore generale della Asl Bari
Antonio Sanguedolce, l’on. Ubaldo Pagano e il sindaco Domenico Giannandrea.
L’ospedale presto sarà potenziato, con il passaggio a unità operative complesse
per i reparti di Cardiologia, Chirurgia Generale, Medicina interna e di
Psichiatria inaugurata oggi e proveniente dal “Fallacara” di Triggiano. È in
programma l’attivazione di 4 posti letto tecnici con monitoraggio post
operatorio di terapia intensiva post operatoria. 
Nell’ospedale sono in fase di aggiudicazione l’acquisto di due apparecchi
polifunzionali per osteoarticolare (per Radiologia e Pronto Soccorso), un
apparecchio radiologico digitale telecomandato polifunzionale e un mammografo.
Sono programmate – secondo il cronoprogramma fornito dalla Asl – le
acquisizioni di un broncoscopio, una colonna con gastroscopi e colonscopi, un
amplificatore di brillanza, ecocolordoppler e due ecografi.
Entro il prossimo 15 maggio sarà trasferita nella nuova sede il servizio
trasfusionale. Nella vecchia sede del Trasfusionale si trasferiranno gli
ambulatori di pediatria entro la fine di giugno.
Al primo piano andrà la geriatria con 15 posti letto, nell’ex reparto di
ostetricia ristrutturato e messo a norma troverà spazio la Lungodegenza con 20
posti letto. Da maggio 2019 infine partirà l’ambulatorio di Chirurgia Vascolare
con day service.
Inoltre c’è un finanziamento di 3,2 milioni di euro per l’adeguamento
antincendio dell’intera struttura.
“Abbiamo inaugurato – ha detto il presidente Emiliano – un nuovo reparto
psichiatrico dell’ospedale di Putignano. 
Questo è un ospedale che abbiamo voluto a tutti i costi salvare dal Piano di
riordino, quindi è rimasto un ospedale che verrà potenziato anche oltre il
livello previsto per gli ospedali di base. 
Perché questo nosocomio ha una storia importante per quest’area e soprattutto
per la qualità delle cure che il personale medico e sanitario è in grado di
assicurare.

Il
potenziamento avverrà nel tempo e questo di oggi è il primo segno con un
reparto di psichiatria completamente nuovo, uno tra i più grandi e organizzati
di tutta la provincia di Bari che sarà di grande sollievo per tutte le
famiglie. Perché queste sono malattie che dal paziente si riflettono sulle
famiglie degli stessi pazienti.
Quindi oggi arriva il segno della volontà di salvare questo ospedale che è
stato non solo tenuto aperto ma che rimarrà aperto per sempre. A differenza
dell’ospedale di Monopoli che verrà “versato” nel nuovo ospedale di
Fasano/Monopoli, questo ospedale rimarrà aperto. Questo era l’impegno che
avevamo preso e questo abbiamo mantenuto”.

Spread the love