È stato completato in questi giorni il sistema di illuminazione in via
Sparano. Si tratta di un intervento che si è esteso rispetto alle previsioni
iniziali del progetto grazie all’utilizzo delle migliorie richieste
dall’amministrazione nel bando di gara, e proposte dall’appaltatore in sede di
offerta,  e che hanno permesso di coprire anche l’area delle intersezioni
dei diversi “salotti  verdi” realizzati in corrispondenza degli
incroci, come da indicazioni richieste e suggerimenti pervenuti da cittadini e
associazioni durante la fase di partecipazione.

In queste ore, quindi, grazie alle immagini delle 45 telecamere presenti
sulla strada commerciale, è stato possibile verificare come è
migliorata la visibilità a seguito dell’accensione della nuova illuminazione
facendo un confronto della luminosità prima e dopo l’accensione del nuovo impianto
in corrispondenza degli incroci.

Nello specifico è opportuno precisare che con l’installazione di nuovi
corpi illuminanti, in totale 242, è possibile illuminare e monitorare non solo
via Sparano ma anche due isolati delle traverse che confluiscono sulla strada
commerciale.  

Infatti i 121 pali complessivamente installati a sostegno delle nuove luci
sono di altezza variabile per consentire una omogenea diffusione della luce e
favorire l’illuminazione anche in presenza delle alberature piantumate nei salotti
verdi, evitando oscuramenti da rami e fogliame .

Lungo la strada sono state inoltre installate11 torrette a scomparsa
per l’adduzione elettrica straordinaria, utili a poter gestire la corrente in
tutti i punti individuati in caso di eventi in contemporanea o sui singoli
isolati, oltre a 22 diffusori sonori e 11 antenne wifi che favoriscono la
connessione libera per tutti i passati.

Infine sono 3.500 i metri di cavo dati, che favoriscono una connessione di
informazioni tra tutte le apparecchiature presenti e altri 2.000 metri di cavo
per la copertura di 12 fibre ottiche comunali che raggiungono Palazzo di Città, dove è attivo il server che trasmette gratuitamente le immagini della videosorveglianza in massima risoluzione al comando della Polizia locale. 

Spread the love