Genova, Lavagna
e La Spezia. Saranno queste le tre città che, a partire dal prossimo luglio,
vedranno sorgere altrettanti negozi a marchio C&C, frutto dell’acquisizione
dell’APR Raffo. È questa la novità che caratterizza la vita imprenditoriale
della famiglia barese Gigli che, da 19 anni, guida C&C S.p.A., gruppo fino
a ieri di 29 negozi, tra Apple Premium Reseller, Centri di Assistenza
Autorizzati Apple e Premium Service Provider, con sede a Bari. Passano così da
nove a dieci, le regioni italiane in cui si stabilisce l’azienda pugliese che,
da sud a nord, si è espansa diventando il più grande di quattro APR distribuiti
lungo tutto lo Stivale. Oggi, con l’acquisizione del gruppo ligure, uno dei
primi distributori in Italia del marchio Apple, fondato nel 1978, cresce anche la
superficie totale dei negozi C&C, che conterà ulteriori 400 mq di showroom
espositivo, raggiungendo così i 4000 mq totali.

Sale anche il
numero dei dipendenti, che passano da 210 a 245 unità: le 35 risorse già
impiegate nel gruppo Raffo, infatti, saranno assorbite da C&C e
continueranno a lavorare negli APR liguri, mantenendo così il legame col
territorio di provenienza e saldo il rapporto con la clientela consolidata.

Con
l’acquisizione, cresce anche la rete retail, che potrà contare su un potenziale
bacino di utenza di 14 milioni di persone. Si tratta di numeri che incontrano
la soddisfazione del CEO di C&C S.p.A., Michele Gigli, e di suo fratello
Luca, orgogliosi di essere riusciti, non senza sacrifici e tenacia, a fare
della propria azienda un marchio nazionale e, della loro passione, il mestiere
della vita.

“Quello che
stiamo vivendo è un momento importante per C&C. L’acquisizione del
consolidato gruppo Raffo, con i suoi due Apple Premium Reseller di Genova e di La
Spezia, e il negozio di Lavagna, rivenditore autorizzato, dà valore aggiunto
alla nostra azienda che si arricchisce di esperienza e competenze, con lo scopo
di offrire ai clienti il migliore servizio possibile in termini di vendita e
assistenza dei prodotti a marchio Apple” raccontano Michele e Luca Gigli.

 

“Con una buona
dose di modestia, crediamo che il nostro possa essere considerato un vero e
proprio case history, motivo di orgoglio per il mondo dell’imprenditoria
pugliese e per tutti coloro che lavorano in C&C. Da Brunico, in Trentino
Alto Adige, a Lecce, siamo riusciti a portare il nostro marchio e a farlo
diventare punto di riferimento per i nostri clienti, ma non ci fermiamo qui. Lavoriamo
ogni giorno per migliorarci facendo leva su un’unica grande parola: la
passione. Sarà quella a portarci lontano” concludono. 

Spread the love