“Non ho mai preso in giro nessuno, ho
semplicemente letto le carte dicendo con molto tatto quello che riuscivo a
decifrare. Quello che ho capito è che in realtà la gente aveva solo bisogno di
parlare con qualcuno”. Comincia così il racconto di Alessandra, che ha
lavorato per oltre un anno come cartomante in un call center di Taranto con la
promessa di un guadagno di 7 centesimi per ogni minuto di conversazione. 

Lo scorso mese ha lasciato il posto di lavoro perchè svolgeva
un impiego full time, ma non nella retribuzione e si è rivolta alla Slc Cgil,
che proprio nei giorni scorsi ha segnalato il caso del call center che cerca
cartomanti con annunci sul web indicando un compenso tra mille e duemila euro.

“Inizialmente – racconta Alessandra – lavoravo 6 ore al
giorno, poi siccome i clienti chiedevano di parlare con me ho iniziato a
lavorare anche 8 ore al giorno. Si lavorava 6 giorni alla settimana e ogni mese
dovevo garantire 2 domeniche. Per ottenere il pagamento mensile era un’odissea
ogni volta”.

Spread the love