In Puglia si pratica la
“chirurgia oncologica dal volto umano”, la chirurgia “dolce”, nell’Oncologico
di Bari si opera col laser, in broncospia, evitando l’asportazione di un
polmone. La tecnica mini-invasiva adottata nel Centro di Chirurgia Toracica
dell’Istituto Tumori di Bari è diretta dal dottor Paolo Sardelli. 
“Esprimo apprezzamento per l’intervento effettuato
dall’equipe del dott. Sardelli in un nostro polo sanitario, qual è quello
oncologico barese – dichiara il presidente del consiglio regionale pugliese,
Mario Loizzo – che si avvale di personale eccellente, è dotato di attrezzature
all’avanguardia e assiste i pazienti con umanità, mettendoli al centro del
sistema sanitario”. “Nonostante tanti problemi e difficoltà, nonostante i
processi di assestamento in atto, la sanità pugliese si dimostra avanzata,
distinguendosi per le realtà di eccellenza, le potenzialità e le
professionalità straordinarie”.

Spread the love