Il
mese di dicembre, oltre alle festività natalizie, rappresenta la chiusura
fisica di un anno, di un ciclo di dodici mesi universalmente riconosciuto per
misurare il trascorrere del tempo.

Con
l’avvicinarsi della fine dell’anno, dunque, è naturale cominciare a tracciare
le anteprime del bilancio dell’attività svolta durante i dodici mesi per poi
cimentarsi nelle proiezioni del prossimo futuro.

Le
Acli di Bari e della Bat, come ormai da consuetudine, si
incontreranno il 14 Dicembre presso l’Hotel Palace di Bari per fare il punto
della situazione, ragionare sui risultati raggiunti e su quelli attesi.

L’organizzazione
di questi “Stati Generali”, curata minuziosamente dalla Acli Service Città di
Bari, società concessionaria dei servizi a marchio CAF ACLI in collaborazione
con la sede provinciale dell’Associazione, ha previsto l’incontro di una vasta
platea composta da Presidenti di Circolo, Dirigenti Provinciali, Regionali e
Nazionali, dirigenti e dipendenti dei Servizi, oltre cento persone che
trascorreranno assieme una giornata fatta di Formazione, Informazione e
riflessione.

La
parte formativa sarà incentrata sulla disamina delle principali novità
normative introdotte dalla Riforma del Terzo Settore, vero banco di prova per
tutte le organizzazioni cosiddette no-profit con il quale le Acli di Bari e Bat
già si cimentano ed offrono il loro spunto di riflessione attraverso la
partecipazione del loro Presidente, l’Avv. Nicola Di Pinto, al tavolo regionale
sulla Riforma del Terzo Settore.

La
mattinata, dunque, sarà affidata ai Professori Antonio Caiafa (Docente LUM) e Vincenzo
Vito Chionna (Uniba) i quali illustreranno le più importanti novità derivanti
dalla Riforma.

La
seconda parte della giornata, subito dopo un momento conviviale, vedrà la parte
informativa protagonista con l’intervento dell’Amministratore Delegato del CAF
Acli Di Bari – Vincenzo Purgatorio – il quale offrirà una ampia disamina dei
risultati raggiunti nell’anno concludendo e di quelli attesi, anche in tema di
innovazione di processi e di servizi, per quello a venire.

La
Terza parte della giornata, in ossequio ai più profondi valori della
cristianità professati dal sodalizio, sotto la guida dell’assistente spirituale
Don Massimo Dabbicco sarà dedicata alla riflessione spirituale  inerente l’Avvento ed il Natale e si terrà
nella cornice della Cripta della Cattedrale di Bari.

In
un mondo sempre più frenetico, superficiale, liquido, un incontro come questo,
fatto di relazioni umane, di tempo a disposizione per approfondire, di scambio
di vedute, di crescita culturale ma anche di approfondimento spirituale, pone
le Acli ed i suoi servizi nonchè tutta la sua classe dirigente in una
orgogliosa forma di controtendenza rispetto alla frenesia, virtualità e
superficialità delle relazioni quotidiane.

Sarà
per certi versi un punto di arrivo ma, per altri, anche un punto di partenza
per non subire, anzi, per governare i cambiamenti che stanno attingendo la
nostra società.

Le
Acli di Bari e della Bat, forti della loro storia e presenza territoriale con
oltre 50 circoli sul territorio e servizi all’avanguardia per i cittadini ed i
più bisognosi, si pongono come punto di riferimento per tutti coloro che, senza
paura, quotidianamente affrontano il futuro.

 

Spread the love