“Differenti ma alla pari”. Non parliamo di uno slogan o di un concetto astratto, ma di una riflessione chiara che per le bambine e i bambini dell’Istituto Comprensivo Duse di Bari, d’ora innanzi significherà impegno e testimonianza. Sono stati loro i primi interlocutori di Tuttinsieme, un progetto per la prevenzione ed il contrasto alla violenza sulle donne realizzato grazie alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità, che sta arrivando nelle scuole italiane con diverse conversazioni sul tema, ed una pubblicazione editoriale.A Bari l’incontro è stato davvero speciale. Le bambine e i bambini, sollecitati da Annamaria Ferretti, giornalista, esperta in education media e ideatrice del progetto, si sono confrontati in maniera vivace e costruttiva dimostrando davvero di avere tutte le potenzialità per esprimere quella coscienza capace di renderli adolescenti e poi adulti responsabili. Con riferimenti ispirati alla vita quotidiana, ci si è confrontati su quanto sia importante rispettarsi, liberi dalla paura di essere diversi, liberi di vivere le emozioni senza preoccuparsi se siano da “maschio” o da “femmina”, senza dimenticare la riscoperta delle buone maniere e la voglia di stare insieme. E parlando, senza retorica ma con estrema chiarezza, della tragedia quotidiana della violenza sulle donne.Fondamentale il contributo del Preside dell’Istituto Comprensivo, Gerardo Marchitelli e delle insegnanti Vittoria Armagno e Paola Spognardi. La prossima conversazione si terrà a Lucca, il prossimo 26 novembre. #tuttinsieme #dipartimentopariopportunità 

Spread the love