Un 63enne residente nel quartiere Libertà di Bari è stato denunciato
dalla Polizia Locale per il reato di maltrattamento di animali. I fatti
risalgono al luglio scorso quando una cittadina aveva “immortalato”
il soggetto mentre, alla guida della sua auto, trascinava al guinzaglio un cane
in evidente stato di affaticamento. Gli agenti sono riusciti a risalire al
proprietario del cane, un Pit Bull di colore bianco, regolarmente
microcippato. L’uomo è stato denunciato confermando che in altre tre occasioni
aveva condotto in quel modo l’animale, a suo dire, per fargli “sgranchire le
zampe”.

Spread the love