Si terrà domani,
sabato 27 ottobre alle 21 presso la Chiesa di Santa Teresa dei Maschi, il secondo
appuntamento della rassegna Il peso della farfalla diretta da Clarissa Veronico.
Un appuntamento speciale che nasce in collaborazione con il progetto Donne in
Cammino: Festival delle Donne e dei Saperi di Genere dell’Università degli
Studi di Bari. Speciale perché Donne con la folla nel cuore, questo il titolo
dello spettacolo che andrà in scena, è il frutto di dieci anni di laboratorio
teatrale condotto dalla regista Marina Rippa nel quartiere Forcella di Napoli.
Un laboratorio voluto dalla regista e dall’Associazione f.pl./ femminile
plurale per sfida, quella di dare vita a uno spazio comunitario in cui le donne
potessero esprimersi attraverso il teatro, prendere coscienza di sé attraverso
la creatività, percorrere un itinerario individuale e collettivo che non fosse
già scritto e prescritto dall’universo maschile. Dieci anni intessuti di prove,
incontri, emozioni, perdite e conquiste, in cui a un gruppo stabile di donne si
sono aggiunte altre, altre ancora sono andate via, ma tutte portando con sé una
scoperta, quella della forza di essere gruppo, di supportarsi e sopportarsi,
per dirla con le loro parole, di reclamare uno spazio privato e pubblico tutto
per sé. In scena 19 donne di tutte le età, non-attrici, solo per dichiarare un
requisito che è un valore aggiunto, ci parlano di questa scoperta, delle tappe
di vita e di lavoro di questo percorso, dalla prima volta che hanno detto in
famiglia che sarebbero andate a teatro a quella in cui è stata la famiglia a
dire loro di andarci. Ci parlano dei loro corpi e dei loro pensieri, dei timori
e dei desideri, del destino di prendersi cura e del desiderio di essere curate.
Della folla di ricordi, amori, luoghi, canzoni che abitano il loro cuore.

Dopo lo
spettacolo incontreranno il pubblico insieme a Francesca R. Recchia Luciani, direttrice
del Festival delle Donne e dei Saperi di genere e a Titti de Simone, consigliera
del Presidente della Regione Puglia.

La rassegna
diretta da Clarissa Veronico è giunta alla sua quinta edizione, il progetto ha
ricevuto il riconoscimento dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018 e
vede il sostegno, per la sezione CORPI MIGRANTI, della Sezione Relazioni
Internazionali della Regione Puglia.

Ogni anno il
programma declina, in differenti linguaggi artistici, alcuni temi che reclamano
particolare attenzione, nel tentativo di leggere il presente e attivare una
riflessione capace di trasformarlo. 

Spread the love