Primo pareggio stagionale per il Bari di Cornacchini. I
biancorossi non riescono ad abbattere il muro della Turris e interrompono così
la striscia positiva che durava da quattro partite. Brutto primo tempo giocato
dai padroni di casa che non riescono mai ad impensierire il portiere della
Turris. Nella seconda frazione di gioco il Bari alza i ritmi e sfiora il
vantaggio per due volte con Franco Brienza: il fantasista lombardo colpisce una
traversa al 95esimo minuto. La partitaCornacchini conferma la formazione che ha battuto l’Igea Virtus
ad eccezione di Bollino al posto di Franco Brienza. Tra i pali spazio a
Marfella, difesa composta da D’Ignazio, Cacioli, Di Cesare e Aloisi. In mediana
spazio a Bolzoni, Piovanello e Hamlili, in avanti tridente composto da Bollino,
Simeri e Neglia. Fabiano si affida al tridente composto da Cunzi, Longo e Celiento.
Succede poco nei primi minuti di gioco, con il Bari che si
affida ai lanci lunghi per innescare Simeri. Gli ospiti provano a mantenere il
possesso palla sfruttando i movimenti sulla destra di Cunzi. Al 16esimo i
giocatori della Turris protestano per un contatto in area tra Longo e Mafrella,
per l’arbitro però l’estremo difensore biancorosso non ha commesso fallo. La
prima emozione del match arriva al 21esimo con un cross da destra arpionato da
Piovanello, il classe 2000 serve Neglia in area che non riesce a concludere a
rete. La Turris rispondere alla mezz’ora con una zampata di Cunzi respinta con
i pugni da Marfella. Il match si svolge prevalentemente a centrocampo, tanti i
contrasti che rendono il gioco spezzettato. Al Bari non bastano le capacità di
Hamlili in fase di impostazione per creare pericoli nell’area avversaria.Nel secondo tempo il Bari cambia marcia e sfiora subito il
gol del vantaggio con un tiro a giro di Neglia che sfiora il palo. Al 56esimo i
biancorossi ci provano con un colpo di testa di Di Cesare sugli sviluppi di un corner,
la conclusione si spegne sulla parte esterna della rete. Cornacchini manda in
campo Feola al posto di Bolzoni e Roberto Floriano al posto di Bollino. Il
numero 7 biancorosso torna in campo dopo l’infortunio rimediato nella gara di
Coppa Italia contro il Bitonto che lo ha tenuto lontano dai campi per 20
giorni. L’ex attaccante del Foggia si presenta con un tiro da fuori che però
non inquadra la porta e finisce alto. La Turris prova ad impensierire i
biancorossi con le discese di Celiento sulla sinistra, Longo però non riesce a
farsi spazio tra la coppia formata da Cacioli e Di Cesare. L’occasione migliore
della partita arriva sui piedi di Ciccio Brienza, gettato nella mischia al 77esimo
per Neglia: il fantasista riceve un cross dalla sinistra e conclude a rete, un
difensore della Turris respinge il pallone sulla linea sostituendosi al
portiere ormai battuto. Occasione clamorosa nel finale: punizione dal limite al
95esimo, Brienza calcia ma colpisce in pieno la traversa.  IL TABELLINO DI BARI-TURRIS Bari (4-3-3): Marfella; D’Ignazio, Cacioli, Di Cesare, Aloisi;
Piovanello, Hamlili (90’ Liguori), Bolzoni (61’ Feola); Neglia (74’ Brienza),
Simeri (77’ Pozzebon), Bollino (65’ Floriano). All. Giovanni CornacchiniTurris: Casolare; Esempio, Varchetta, Vacca, Alperta, Longo
(77’ Guarracino), Cunzi (90’ Lagnena), Celiento (87’ Franco), Di Nunzio,
Fabiano (65’Marino), Auriemma. All. Franco Fabiano Marcatori: -Ammonizioni: Piovanello (B); Cunzi (T); Aliperta (T); Vacca
(T);  Floriano (B)

 

Spread the love